I leoni della Ing Direct vs. la rete di Store 3DiTALY

Le stampanti 3d possono creare prodotti professionali e competitivi per grandi aziende? La risposta di 3DiTALY è: sì.

La stampa 3d FDM è stata da sempre indicata come una tecnica da relegare solo ai prototipi. Una strada innovativa ma lenta, adatta per una singola copia. Tutti ormai conosciamo i tempi di attesa spesso snervanti con cui questi macchinari per la produzione additiva realizzano un modello. A completare il tutto, se qualcosa va storto, magari proprio a fine stampa, bisogna riavviare tutto. Magari dopo quattro ore di attesa. Molta gente un po’ snob, legata indissolubilmente al vecchio modo di produzione, o semplicemente per boria intellettuale, storce il naso quando si parla di stampanti 3D. Per loro sono giocattoli per realizzare prototipi, nulla di più. Questi assunti sono più o meno veri, almeno se si parla di una singola macchina. Sono le sfide da superare per coloro che perfezionano giorno per giorno le stampanti 3D, coloro che nei laboratori, nei fablab, nei makerspace di tutto il mondo trovano le componenti più performanti per effettuare migliorìe ed eliminano quelle inutili. Sono le sfide che abbracciano anche la ricerca e la sperimentazione per la messa a punto di nuovi materiali.

3ditaly ing direct

Tuttavia se si parla di una rete di macchine interconnesse, una “flotta” comprendente il meglio delle stampanti 3D disponibili attualmente, le cose cambiano e queste affermazioni si possono facilmente smentire. Noi di 3DiTALY abbiamo provato a fare funzionare le stampanti 3D in modo serio, professionale, aziendale. Le abbiamo predisposte come macchine da corsa invece che come normali berline. Abbiamo cercato di farle competere in modo serio con gli abituali mezzi di produzione, per renderci conto se questa “favola” dell’autoproduzione funziona sul serio oppure no. E ci siamo spesso confrontati con colossi industriali, grandi corporazioni, multinazionali, non temendo il confronto ma anzi apprezzando la sfida.
Vi raccontiamo qui la storia dei Leoni della Ing Direct. La nota banca online ci ha commissionato per un evento la stampa seriale di 130 gadget raffiguranti un leone, il simbolo rappresentato nel loro logo. Non un prototipo, ma un oggetto finito, una piccola scultura. La banca si è fidata del nostro marchio, essendo a conoscenza dell’alta qualità del nostro service di stampa e sopratutto dell’affidabilità che ci contraddistingue. Noi abbiamo subito accettato la sfida. Tutto è partito da un lavoro di modellazione 3d molto complesso. Si è trattato di una modellazione organica svolta dal team 3DiTALY, atta a garantire una resa tridimensionale e realistica del leone così come è rappresentato graficamente nel logo. Non un leone qualsiasi quindi ma il leone, preciso e riconoscibile nella sua iconografia, della Ing Direct. Successivamente l’ingegnerizzazione CAM; trovare i giusti accorgimenti per assicurare una stampa solida e pulita dei leoni. Si è creato un G-code che garantisse, grazie all’inserimento di alcune mesh interne alla mesh esterna principale, una solidità maggiore alla coda, la parte più debole del modello.
Infine la stampa seriale; in soli tre giorni sono stati realizzati i 130 leoni.

3ditaly ing direct

Ovviamente tutto questo non sarebbe stato possibile senza una rete di store operanti come un unico organismo, con più di 30 stampanti 3D all’attivo. La stampa dei leoni è stata smistata nei diversi Store, in modo da procedere contemporaneamente alla realizzazione di molti pezzi al giorno.
Un grazie sentito va quindi al personale degli Store 3DiTALY distribuiti in tutta Italia.
Il messaggio che vogliamo lanciare, ancora una volta, è: se lo puoi immaginare lo puoi creare. Non credete a chi deride troppo facilmente le stampanti 3D come mezzi di produzione poco professionali. Probabilmente non ha capito bene come funzionano o non è in grado di farle funzionare correttamente. Se invece si affronta in modo professionale la questione le stampanti 3D raggiungono ottimi risultati, in grado di competere, per numero e qualità con i migliori modelli industriali.
Con accorgimenti ben studiati e con un solido bagaglio di esperienza maturato nel tempo, si possono ovviare tutte le criticità in fase di stampa.
Possiamo quindi affermarlo: dopo il tempo dei gufi e delle ranocchiette, ora finalmente ci affacciamo nell’era dei leoni.

3ditaly ing direct

 

Privacy Policy     P.IVA: 12276371007