PARTECIPA AL CONTEST!
in palio una stampante 3D SHAREBOT

In occasione dell'apertura del sesto Store a Padova, 3DiTALY lancia un contest creativo per dare un volto alla Gatta di Sant'Andrea, un simbolo inconfondibile per i Padovani.Il contest si propone di mettere in risalto tutti i mezzi creativi e produttivi che oggi ciascuno di noi ha a disposizione grazie al concetto di Digital Fabrication: da un'ambiente virtuale e matematico di modellazione fino alla realizzazione in atomi grazie alla stampa 3D additiva. Metodi low-cost che permettono a chiunque di trasformare le proprie idee, prima irrealizzabili, in realtà.

Il contest è aperto a tutti: campi che prima erano appannaggio solo di designer professionisti e di artisti di fama internazionale oggi sono accessibili ad ognuno di noi. Quello che serve per partecipare è solo una buona dose di creatività e fantasia unita ad una buona manualità e confidenza con il disegno. L'obiettivo del contest è immaginare in modo intelligente e accattivante, anche in base agli stili e all'evoluzione dei movimenti artistici contemporanei, un volto per il celebre monumento medievale chiamato affettuosamente dai Padovani "La Gatta", sito in Via Sant'Andrea. Tutto quello che dovrà fare il partecipante è disegnare, da più angolazioni, la testa della Gatta; ci penseranno i nostri modellatori 3D a realizzarla, prima virtualmente tramite software, dopo concretamente grazie alla stampa 3D.

La testa selezionata al primo posto verrà montata su un modello della Gatta ricostruito fedelemente grazie alla scansione 3D. Il contest si inserisce in una più ampia cornice che sta fortificando e rivitalizzando Padova in questi giorni: la riqualificazione urbana che nasce dal basso, per mezzo di interventi artistici e costruttivi che sappiano dialogare in modo positivo con il passato storico della città.


Border

LA GATTA

Il 23 Settembre 2013 uno dei simboli più noti di Padova va completamente in frantumi. Si tratta di quella che affettuosamente i Padovani chiamano la "Gatta di Sant'Andrea", una scultura in pietra risalente al 1209 e raffigurante un leone, posto su una colonna di età romana in modo da segnare il punto più alto della città. Il disastro è compiuto da un camioncino in retromarcia che, sbagliando manovra mentre consegna della merce a un negozio, colpisce irrimediabilmente la statua distruggendola. Un gesto che simboleggia bene il destino di gran parte dei monumenti e dei tesori artistici di tutta la nostra penisola, abbandonati a sè stessi ed esposti al vandalismo, alla noncuranza dei cittadini, al degrado urbano.

L'episodio è aggravato dal fatto che il camioncino non aveva permessi di circolazione in una zona pedonale come Piazza Sant'Andrea. Non è d'altronde la prima volta che la Gatta di Sant'Andrea ha rischiato di essere ridotta in frantumi. Dopo essere stato abbattuta più volte, nel 1989 la statua era stata ricomposta dallo scultore padovano Antonio Pennello. Già qualche anno fa un furgone aveva colpito la colonna, senza però abbatterla. Fino all'ultimo scontro fatale. Per fortuna, dopo le numerose proteste da parte di associazioni e cittadini, il Comune si prende carico del restauro e del ricollocamento della scultura, cosa che avviene effettivamente il 19 Marzo 2015.

3DiTALY, in occasione dell'apertura del suo sesto Store, vuole completare in modo giocoso quest'opera di restauro, dando attraverso il contest PADOVA: METTICI LA FACCIA! un segnale alla città di apertura alle nuove tecnologie e alla cultura maker Do-It-Yourself. Un contest dove tutti i cittadini possono rendere un omaggio creativo ed affettivo ad un simbolo storico della loro città, dialogando tra passato, presente e futuro.


LINK UTILI:
WIKIPEDIA  /  HUFFINGTON POST  /  IL MATTINO  /  PADOVA OGGI



LA STORIA DELLA GATTA IN BREVE

La "Gatta di Sant'Andrea" era in realtà un rozzo leone in pietra, preso come trofeo di guerra alla Rocca di Este nel 1209 dagli abitanti del quartiere. Questo succedeva nel quadro Medievale delle battaglie di Padova contro Aldobrandino I d'Este. Il podestà di Padova, Jacopo de Viallardi da Vercelli, concesse quindi di innalzarlo su una colonna di epoca romana nei pressi della chiesa di Sant'Andrea, nel punto tradizionalmente considerato il più elevato della città, a memoria della vittoria.

Nel 1212, con la riconciliazione tra il Comune di Padova e Rinaldo d'Este, fu riconsegnato il leone che venne sostituito da una statua simile ma di maggiori dimensioni, lavoro di "magister Daniel". Perché il leone venisse chiamato "gatta" non è ben chiaro: possibile che il nomignolo popolare fosse nato già nel Medioevo a sprezzo degli originali detentori d'Este. Il leone in posizione di posa, consunta scultura dall'aspetto romanico, si erge sopra una colonna in trachite euganea.

Border
Border

IL PROGETTO

Il progetto di 3DiTALY "PADOVA: METTICI LA FACCIA!" ha come obiettivo la creazione di una testa per la scultura Medievale, da secoli acefala, chiamata dai Padovani affettuosamente "La Gatta". La testa della Gatta diventa così un simbolo ironico ma al tempo stesso stimolante per un urgente bisogno di riqualificazione urbana che nasce dal basso, per mezzo di interventi artistici e costruttivi che sappiano dialogare in modo positivo con il passato storico di una città.

Tutto quello che dovranno fare i partecipanti al contest è disegnare, da più angolazioni, la testa della Gatta; gli elaborati ritenuti più interessanti saranno modellati in 3D dal team di progettazione 3DiTALY e successivamente stampati in 3D dalle macchine a fabbricazione additiva. Gli autori delle cinque opere giudicate più interessanti avranno come premio la possibilità di partecipare gratuitamente al primo Workshop Completo di Stampa 3D che si terrà in data da definire nel nuovo 3DiTALY Store di Padova.

L'autore dell'opera selezionata dalla giuria come migliore (primo posto) riceverà inoltre in premio una stampante 3D Sharebot KIWI in kit da assemblare e vedrà la sua opera stampata in grande ed esposta formato il 16 Maggio. Questo contest di creatività vuole innescare un dialogo tra il passato e il futuro della città di Padova e per mettere in luce le potenzialità delle moderne tecniche di Digital Fabrication. Quando parliamo di Digital Fabrication intendiamo un processo: una catena di strumenti interconnessi l'uno con l'altro che permettono la realizzazione professionale di oggetti con un costo basso costo di produzione. Hai un'idea? Prima, a meno di non disporre di ingenti capitali, rimaneva nel cassetto dei sogni. Ora la disegni, la modelli in 3D, la stampi in 3D, la condividi sul web per migliorarla e per diffonderla. Ecco la catena operativa che verrà implementata nel processo di realizzazione della Gatta:

Testimonial 3
Testimonial 2
Testimonial 4
Testimonial 5
Testimonial 4

Author Name

This is a place holder for different description text.

Border

PARTECIPA

Per partecipare al contest Padova: mettici la faccia! ti serve solo una matita, fogli di carta, molta inventiva. Osserva le foto della Gatta e progettane la continuazione del collo fino alla testa.

Non preoccuparti di dover far combaciare alla perfezione testa e collo. Non dovrai pensare tu all'innesto della testa con il corpo originale della scultura: ci penseremo noi in fase di modellazione 3D.

Per info , inviaci una mail a info@3ditaly.it

Border